Fenomeno delle voci elettroniche

Il cosiddetto fenomeno delle “voci elettroniche” (FVE), in inglese Electronic Voices Phenomena (EVP), conosciuto anche col nome di psicofonia o metafonia o transcomunicazione strumentale, è un presunto fenomeno paranormale che riguarda la manifestazione di voci (ed eventualmente anche immagini) di origine apparentemente non umana in registrazioni, ricezioni o amplificazioni tramite strumentazione elettronica. Tale fenomeno risulta forse spiegabile come apofenia (dare un preciso significato a ciò che è di per sé oggettivamente insignificante) e/o pareidolia (interpretare dei suoni casuali come emessi da una voce che parla la propria lingua)

La tipologia più conosciuta di questo presunto fenomeno è rappresentata dalla registrazione di voci, solitamente poco chiare ed incomprensibili ed in genere ricondotte a spiriti, su un nastro magnetico o supporti digitali, oppure la loro ricezione tramite una radio, un televisore o persino su un computer o un telefono, in situazioni in cui nessuno riconducibile a tali voci sta parlando normalmente.

Secondo i suoi sostenitori, questo fenomeno permetterebbe di entrare in contatto con i defunti e l’aldilà, o comunque con una dimensione diversa dal piano fisico, permettendo un contatto con entità intelligenti di origine ignota, che interagirebbero attivamente alle domande che vengono poste. Non c’è alcuna prova scientifica di questo e la psicofonia non ha mai trovato alcun credito nell’ambito della comunità scientifica, ricadendo nell’ambito della pseudoscienza.

Biagio Federico Molinaro

Articoli Recenti

Related Articles

Leave a reply

Please enter your comment!
Please enter your name here